Stemma Comune di Sarzana - Torna alla home Page

Amministrazione

 Uso della Sala della Repubblica Amministrazione Servizi al cittadino Turismo e cultura Manifestazioni Eventi  English version

Scarica il documento in formato .PDF (24 K)Scarica il documento in formato .DOC (116 K) Uso della Sala della Repubblica

- Approvato con deliberazione consiliare n. 87 del 9.06.1977

Indice

Art. 1
Art. 2
Art. 3
Art. 4
Art. 5
Art. 6
Art. 7
Art. 8
Art. 9

 

Art. 1

Il Comune di Sarzana, utilizza la Sala della Repubblica per promuovere e sviluppare le attività culturali, le occasioni di incontro e di dibattito politico e sindacale e comunque di stimolare la partecipazione delle diverse componenti ed espressioni sociali, politiche, culturali alla vita della città.

Art. 2

Il Comune assicura a disponibilità della Sala della Repubblica per le seguenti attività:

  • iniziative cultura (dibattiti, conferenze, proiezioni, concerti, mostre ecc.);
  • esposizioni e manifestazioni senza fine di lucro di operatori economici, commerciali, ed artigianali singoli ed associati;
  • iniziative e manifestazioni di partiti politici, organizzazioni sindacali e di categoria e associazioni presenti ed operanti nella realtà cittadina e comunale;
  • ogni altra iniziativa coerente con gli scopi indicati.

Art. 3

Per gestire e regolamentare le attività della Sala della Repubblica è istituita una Commissione Comunale composta di n. 4 membri, oltre al Sindaco o Assessore da esso delegato, che la presiede.
I membri sono nominati dal consiglio comunale tra i cittadini eleggibili a consigliere comunale; n. 2 di essi sono scelti in un elenco di almeno n. 13 cittadini, designati dai comitati di quartiere, riuniti congiuntamente.
L’elenco dovrà essere consegnato al Sindaco entro un mese dalla richiesta.
Nel corso di mancata presentazione, nel predetto termine, il consiglio comunale nominerà liberamente tutti e quattro i membri.

Art. 4

La Commissione dura in carica quanto i consiglio comunale che la elegge.
I membri sono rieleggibili. L’elezione da parte del consiglio comunale è effettuata successivamente alla nomina del Sindaco, della Giunta, della Commissione Elettorale,
Ogni Consigliere può votare a scheda segreta per non più di 2 candidati di cui uno scelto nell’elenco trasmesso dai comitati di quartiere.
Verranno proclamati eletti 4 candidati che avranno riportato il maggior numero dei voti.
Nel caso di parità di voti, valgono le norme per le elezioni della Giunta Municipale.

Art. 5

La Commissione ha potere generale di proposta e di gestione di tutte le questioni attinenti le attività della Sala della Repubblica, E’ altresì compito della Commissione:

  • disciplinare l’uso della Sala sulla base delle richieste di massima presentate all’inizio di ogni anno da parte dei partiti, organizzazioni, associazioni, ecc. e con i criteri di massima stabiliti dal presente regolamento;
  • fissare il compenso da corrispondersi per l’uso da parte di terzi della Sala in relazione al tempo di utilizzo ed al tipo di iniziative, compenso sempre e comunque da rapportarsi alla finalità sociale dell’opera e quindi mirante esclusivamente a far fronte alle spese di manutenzione, di riscaldamento, del consumo di energia elettrica e di acqua, oltre a quelle di eventuali pulizia e riordino;
  • sorvegliare sulla buona conservazione del patrimonio;
  • redigere e presentare annualmente, al Consiglio Comunale, il consuntivo delle attività svolte;
    contro l’operato della Commissione è sempre ammesso il ricorso al Consiglio Comunale;

Art. 6

Il Presidente dà attuazione alle determinazioni della Commissione, la convoca redigendo l’ordine del giorno, cura l’osservanza delle norme di regolamento.
Il Presidente della Commissione, sulla base dei criteri, fissati dalla medesima, concede, previo versamento del compenso dovuto, l’uso della Sala a partiti, organizzazioni, associazioni; ecc. che ne facciano richiesta non meno di 10 ( dieci ) giorni prima dell’uso, per attività rientranti in quelle previste dal presente regolamento.

Art. 7

Decade dall’ufficio di membro della Commissione chi diventa ineleggibile a consigliere comunale. Nella suddetta evenienza, o in caso di dimissioni, il consiglio comunale provvederà alla sostituzione.

Art. 8

Le disposizioni della Commissione e del suo Presidente sono eseguite da personale alle dipendenze dell’Amministrazione Comunale. In particolare per l’espletamento delle attività il personale da utilizzarsi è il seguente:

  • N. 1 custode a cui affidare la custodia della sala nei momenti di attività e da scegliere, a rotazione, tra I personale ausiliario e di custodia;
  • N. 1 incaricato delle pulizie, da compensare separatamente, nei casi in cui la pulizia non possa essere eseguita direttamente dal concessionario;

Le funzioni di segretario della Commissione sono svolte dall’applicato di concetto per i rapporti con gli enti territoriali e con i comitati di quartiere.
I movimenti finanziari attinenti l’attività della Sala competono all’economo comunale.

Art. 9

Il concessionario della sala è responsabile ad ogni effetto dell’immobile e dell’arredamento, e deve risarcirne al concedente gli eventuali danni arrecati all’uso.
Il Concessionario, al termine dell’uso della sala, dovrà provvedere a sua cura e spese al riordino e alla pulizia della sala, qualora ciò non gli fosse possibile, dovrà comunicarlo contestualmente alle richieste di concessione di cui al 3° comma del precedente art. 6 e versare di conseguenza il compenso per l’uso maggiorato delle spese occorrenti per la pulizia e riordino del locale.
Il concessionario, inoltre, accettando la concessione, automaticamente manleva l’amministrazione Comunale da e per ogni danno a persone e cose di terzi che si verifichi durante e in conseguenza dell’uso della sala, danno di cui lo stesso concessionario risponderà direttamente e in proprio.

© Comune di Sarzana
info@comune.sarzana.sp.it
Ultima modifica
22.03.2012
e-mailP.E.C.
protocollo.comune.sarzana@postecert.it