Stemma Comune di Sarzana

Turismo e Cultura

Palazzo De Benedetti (Sec. XVI) Amministrazione Servizi al cittadino Turismo e cultura Manifestazioni Eventi  English version

Interno durante Atrii fioriti Atri fioritiSituato all’angolo con la Piazza Nicolò V, è un robusto edificio quadrangolare sorto nel secolo XVI, ma assai rimaneggiato nel secolo XIX.
La facciata è caratterizzata al piano terra da un severo bugnato.
Una cornice marcapiano sottolinea le ampie finestre del piano nobile.
L’edificio reca all’interno del piano nobile numerosi affreschi del sarzanese Luigi Belletti che, talvolta, ispirandosi a motivi del suo grande predecessore, il Fiasella, riesce a superare il freddo bagaglio della sua accademica pittura neoclassica.
L’atrio, sobrio, presenta una volta a padiglione e un pavimento in lastre di ardesia, materiale utilizzato anche negli stipiti delle porte e nelle scale.

Costruito dal Cardinale Filippo Calandrini, Penitenziere Apostolico di Papa Nicolò V (1472), sul medioevale Palazzo Comunale dove Dante Alighieri ambasciatore dei Malaspina trattò la pace con il Vescovo Antonio da Camilla Vescòvo di Luni (1304).
Nel 1560 il palazzo passa ai discendenti De Benedetti che l'adornano con affreschi neo classici e dipinti dei pittori Sarzanesi Belletti e Pucci (XIX sec.).
Il marchese ammiraglio Filippo De Benedetti sposa nel 1880 la contessa Eugenia Picedi Benettini.

Testo a cura dell'Istituto Tecnico C.Arzelà - Corso Turistico


© Comune di Sarzana
info@comune.sarzana.sp.it
Ultima modifica
22.03.2012
e-mailP.E.C.
protocollo.comune.sarzana@postecert.it