Stemma Comune di Sarzana

Turismo e Cultura

Gli Oratori Amministrazione Servizi al cittadino Turismo e cultura Manifestazioni Eventi  English version

Oratorio di Santa Croce
Si trova in via Rossi. Privo di facciata, possiede due ingressi sul fianco destro; all’interno un’unica navata. È il più antico di Sarzana ed è così detto perché vi si venera una copia del Volto Santo di Lucca. Viene citato per la prima volta nel 1568.

Oratorio di San Girolamo
Si trova a poca distanza dalla cattedrale. La confraternita di San Gerolamo, fondata nel 1470, è una delle più antiche della città. Qui fu costruito nel 1473 un primo oratorio a struttura rettangolare con cappella dedicata alla SS. Trinità e a San Gerolamo. L’edificio è stato poi ricostruito nel sec. XVIII. Presenta un vano ottagonale ed una cupola ellittica con un importante affresco (Gloria di Dio tra gli angeli). Sull’altare maggiore una tela con la crocifissione.

Oratorio della Misericordia
La sua prima struttura risale al medioevo, ma solo nel 1578 diventò oratorio della Confraternita della Misericordia. Fu ristrutturato e modificato in varie circostanze; si sa che nei primi anni del ‘700 la Confraternita gestiva il Monte di Pietà il cui denaro veniva custodito presso l’altare maggiore. Negli anni scorsi è diventato sede della Pubblica Assistenza; recentemente è stato ristrutturato, è diventato la sede del Museo Diocesano.

Oratorio del Carmine
E' stata chiesa parrocchiale fino alla costruzione del nuovo edificio avvenuta in tempi recenti. All’interno si trova un bel dipinto di Francesco Maffei che raffigura la Madonna col Bambino.

Oratorio della Trinità
Si trova fuori città e dà il nome al quartiere. Costruito nell’ultimo decennio del XVII sec. su commissione di Giovanni Battista Casoni, fu dedicato a San Pietro e San Isidoro. Si ritiene che fosse la chiesa dei contadini. È stato recentemente ristrutturato così come sono stati restaurati gli affreschi di Stefano Lemmi che decorano la volta.

 

Alcuni oratori sono stati trasformati e oggi non sono più adibiti alle funzioni originali.

Oratorio di San Batolomeo
Era l'oratorio dell'0spedale, fuori della porta omonima detta anche Porta di Borgo, ed era gestito dall'Opera della cattedrale. Fu abbattuto quando la città venne munita di nuovi fossati e baluardi.

Oratorio di San Rocco
E' molto antico, eretto in onore del Santo che, secondo la tradizione, passò per Trebiano al principio del XIV secolo. Vi si venerava un'immagine della Madonna che si riteneva trasportata dalle rovine di Luni.

Oratorio di San Carlo Borromeo
Fu l'ultimo a sorgere in città (1684) per interessamento del sacerdote sarzanese Francesco Malatesta e aveva sede all'inizio di Via Mascardi, dal lato di Piazza Matteotti.

Oratorio degli Angeli Custodi
Lungo Via San Gottardo, in località Monterosso, si trova questo oratorio la cui costruzione risale probabilmente al secolo scorso.


© Comune di Sarzana
info@comune.sarzana.sp.it
Ultima modifica
22.03.2012
e-mailP.E.C.
protocollo.comune.sarzana@postecert.it