Stemma Comune di Sarzana - Torna alla home Page

Manifestazioni

 Sconfinando Amministrazione Servizi al cittadino Turismo e cultura Manifestazioni Eventi  English version

SCONFINANDO - 2011
XX Festival Internazionale di
Musica e Suoni dal Mondo

Comune di Sarzana Assessorato alla Cultura e
Assessorato Turismo e Attività Produttive
Soprintendenza Beni Storici e Ambientali, Regione Liguria
Città di Sarzana - Itinerari Culturali s.c.r.l.

Fortezza Firmafede
Cittadella - Centro Storico
04 Giugno - 02 Agosto 2011

 

Evento 10

Premio EUGENIO MONTALE “Fuori di Casa / Sconfindo”
Marterdì 12 luglio - ore 21,30
Fortezza Firmafede

Aldo Cazzullo
Sebastiano Grasso

L’Associazione Culturale Percorsi di Sarzana, fra le sue diverse iniziative culturali, cura questo Premio nato nel 1997, coordinato da Adriana Beverini che, in collaborazione con la direzione artistica di Sconfinando intende ricordare il Premio Nobel ligure Eugenio Montale, non solo grande poeta ma giornalista, saggista, critico e raffinato viaggiatore, premiando nel suo nome, poeti, giornalisti, saggisti, critici e viaggiatori

Comitato d’Onore:
Massimo Caleo - Sindaco di Sarzana,
Renzo Guccinelli - Assesore Regionale alle Attività Produttive,
Paola Sisti - Assessore Cultura Provincia La Spezia,
Ing. Valter Moro - Responsabile Centrale Enel E. Montale - La Spezia,
Cinzia Aloisini - Presidente Istituzione Seivizi Culturale - La Spezia,
Giuseppe Mascambruno - Direttore La Nazione - Firenze

Giuria Tecnica:
Adriana Beverini - Curatrice del Premio “E. Montale Fuori di Casa / Sconfinando 2010”,
Carmen Bertacchi - Direzione artistica Sconfinando Sarzana Festival,
Franco Antola - Responsabile Redazione Ligure - La Spezia,
Ylenia Berardi - Giornalista,
Marco Bartolini - Giornalista RAI 3 Tg Liguria,
Marilù Lucrezio - Giornalista TG1 RAI,
Maria Grazia Del Santo - Presidente Fondazione Il Fiore - Firenze,
Franco Paganini- Direttore Il Secolo XIX La Spezia
Antonio Zollino -Professore di Letteratura Italiana - Università La Cattolica
Alberto Cavanna - Scrittore

Aldo Cazzullo
Giornalista e scrittore

Entrato a La Stampa nel 1988 nel 2003, dopo quindici anni passa al Corriere della Sera, chiamato da Stefano Folli, all’epoca direttore.
Scrive tuttora per il quotidiano milanese come inviato speciale ed editorialista.
Ha raccontato i Giochi olimpici di Atene e di Pechino, le reazioni del mondo arabo agli attentati dell’11 settembre 2001, i fatti del G8 di Genova, gli omicidi di Massimo D’Antona e Marco Biagi, le vittorie di Bush, Erdosan, Sarkozy, Zapatero, Obama, Cameron e dell’Italia al campionato del mondo 2006.
Ha pubblicato vari libri per le più importanti case editrici italiane.
Nell’Ottobre 2010 esce “Viva l’Italia” (Prefazione di Francesco De Gregori), Mondadori che ha subito un grande successo di pubblico (100.000 copie vendute).
Nel 2011 ha ottenuto il Premio Nazionale ANPI “Renato B. Fabrizi”.

La Città di Sarzana conferisce ad Aldo Cazzullo li Premio E. Montale “Fuori di casa” per la sua duplice attività di inviato speciale per il Corriere della Sera, presente ad eventi drammaticamente importanti per il mondo intero e di scrittore civilmente impegnato.
Con il libro “Viva l’Italia” Cazzullo in questo 2011 ha risvegliato le coscienze di tanti italiani facendo risentir loro l’orgoglio di appartenere ad una Nazione che ha un grande passato di cui si può andare fieri ed un futuro ricco di possibilità.

Sebastiano Grasso
Critico d’arte, giornalista

Il suo primo libro esce nel 1964.
Nel 1970 dirige per l’editore Giannotta di Catania la collana di letterature straniere “Mondo”.
Si dedica a traduzioni di Apollinaire, Baudelaire, Senghor, Valery, Cendras, Machado, Jìmenez, Neruda, Alberti, Lorca.
Dal 1971 ha lavorato al Corriere della Sera, inviato speciale e responsabile dell’Arte.
Dal marzo 2007 è presidente del Pen Club Italia.
Ha pubblicato una ventina di libri di poesia.
Fondamentale l’incontro con la donna che gli ispirerà la trilogia che si conclude con “La preghiera di una vergine”: nel 2000 “lI tuo pube nero befferà la morte” cui segue “Sul monte di Venere” (2002), presentato da Luzi, nel 2004 “La preghiera di una vergine”.
Nel 2006 esce “Il talco sotto le ballerine”, (Premio Lerici Pea), nel 2007 “La cenere ringrazia della brace e della favilla”, nel 2009 “Tu in agguato sotto le palpebre”.
E’ tradotto in Spagna, Russia, Polonia ,Francia, Svezia, Inghilterra, Macedonia.

A Sebastiano Grasso, il Premio E. Montale “Fuori di Casa” per la sua poesia d’amore erede della grande tradizione erotica classica che da Catullo giunge sino a Raphael Alberti e Adonis, per la sua attività di giornalista-inviato speciale e critico d’arte svolta al Corriere della Sera e la sua opera di intellettuale attento a quanto dalla cultura europea e mondiale emerge nella nostra epoca.

 

Link:
 

© Comune di Sarzana
info@comune.sarzana.sp.it
Ultima modifica
21.03.2012
e-mailP.E.C.
protocollo.comune.sarzana@postecert.it