Stemma Comune di Sarzana

Turismo e Cultura

Guido Jurgens (1893 - 1960) Amministrazione Servizi al cittadino Turismo e cultura Manifestazioni Eventi  English version

Il capitano dei Reali Carabinieri cavalier Guido Jurgens, nel luglio 1921, non era di stanza a Sarzana, dove il comando era affidato ad un tenente.

Proprio il ripetersi di episodi di violenza fascista e le notizie su possibili spedizioni punitive delle squadracce indussero però il prefetto di Genova ad inviare sul posto dei rinforzi di ordine pubblico.
Li comandava proprio il capitano Jurgens, che assunse il comando della piazza e che, la mattina del 21 luglio, si trovava per questo, con i suoi uomini, in piazza della stazione ferroviaria.

All’arrivo del treno dalla Toscana, i carabinieri (insieme ad alcuni soldati del 21° fanteria) bloccarono le vie di accesso alla città.
Di fronte alle spavalde minacce delle camicie nere, Jurgens ordinò il “crociatet”, cioè la posizione pronta per lo sparo.

Poco dopo iniziò la sparatoria. Non sembra ci sia stato, da parte del capitano, un vero e proprio ordine di far fuoco, ma così avvenne, e l’episodio passò alla storia.
Diversi fascisti rimasero a terra morti e feriti.
Disse molti anni dopo il presidente Sandro Pertini:
“Se tutte le città d’Italia avessero fatto come Sarzana, il fascismo non sarebbe passato”.

Proprio per questo, nel 1997, la piazza della stazione di Sarzana è stata intitolata al capitano Jurgens, divenuto il simbolo di una resistenza al fascismo avanzante non seguita da altri episodi significativi. L’intitolazione avvennee nel corso di una solenne cerimonia alla presenza del Presidente del Senato Nicola Mancino.

Quanto a Jurgens, i suoi superiori ritennero opportuno allontanarlo non solo da Sarzana, ma anche dalla Spezia e dalla Liguria.
L’episodio di Sarzana, salito al potere il fascismo, gli costò di fatto la carriera.

 

Da "Società, economia, avvenimenti, personaggi di Sarzana" Volume II di Lamioni, Salviati, Gastardelli
Edito da Pubblica Assistenza "La Misericordia & Olmo" Sarzana e AISM - La Spezia

Breve profilo del Capitano dei Carabinieri Guido Jurgens

Guido JURGENS, di Carlo e di Porcelli Ginevra è nato a Napoli 23 luglio 1893.
Il 3 novembre 1910 accede alla Scuola Militare di Roma.
Il 3 settembre 1913 è ammesso alla Scuola Militare di Fanteria.
Il 21 marzo 1915 è nominato Sottotenente e destinato all’81° Reggimento Fanteria.
Il 1 aprile 1916 è promosso tenente di Fanteria.
Il 22 giugno 1916 è transitato nell’Arma dei Carabinieri, con il grado tenente e destinato alla Legione Allievi CC di Roma.
Il 22 agosto 1919 è promosso capitano e destinato alla Divisione CC.
Il 24 maggio 1920 sposò a Roma Pierina Palmese.
Il 18 dicembre 1921 è collocato in aspettativa per infermità temporanea non dipendete da causa di servizio (per sei mesi dal 7 dicembre 1921).
Il 21 novembre 1924, dopo un lungo periodo di assenza asseritamente per motivi di salute, viene richiamato in servizio e destinato alla Compagnia di Nuoro.
Il 4 marzo 1925 è collocato in aspettativa (a domanda) per motivi di salute.
L'8 marzo 1932 è congedato.
Il 7 marzo 1960 muore a Roma.


© Comune di Sarzana
info@comune.sarzana.sp.it
Ultima modifica
22.03.2012
e-mailP.E.C.
protocollo.comune.sarzana@postecert.it